premio-scuola-digitale

12 gli istituti finalisti da: Roma, Rieti, Viterbo, Frosinone, Latina, Nettuno, Monterotondo e Montefisacone. Scuola polo l’istituto Luigi Einaudi di Roma.

Manca poco al secondo round del Premio Scuola Digitale: il 23 ottobre mattina saranno ben 12 gli istituti che si contenderanno la vittoria regionale a Palazzo Venezia, nel cuore di Roma, nell’ambito della manifestazione Futura Roma. L’istituto capitolino Luigi Einaudi, scuola polo PSD per il Lazio, dopo aver organizzato perfettamente la fase provinciale alla Casa dell’Architettura, si misura adesso con un’organizzazione più ampia dove tutto deve filare liscio per designare la scuola che si candiderà alle finali nazionali. In palio, per il primo classificato, anche 2500 euro di premio. Una giuria assisterà alle 12 presentazioni di altrettanti progetti per stabilire quale sarà il miglior prototipo di innovazione didattica.

Partecipare a questa sfida è già un grande risultato e nessuna delle 12 scuole partecipanti ha sottovalutato l’appuntamento. Anzi, sono mesi che ci stanno lavorando: studenti e docenti si sono messi alla prova con percorsi di apprendimento digitale curricolari ed extracurricolari, prototipi tecnologici e applicazioni, idee imprenditoriali, progetti di ricerca nei settori del making, coding, robotica, internet delle cose (IoT), gaming e gamification, laboratori di impresa 4.0, creatività.

Una volta sul palco, i team avranno a disposizione 3 minuti per presentare la loro idea e 2 minuti per rispondere alle domande dei giurati, come logica del pitch impone. In pratica dovranno presentare in 180 secondi gli elementi cardine della loro business idea, investimenti e mercato di riferimento compresi.

I partecipanti (e i progetti)

da Roma l’Iis Luigi Einaudi (Abc Digital) e l’Ita Garibaldi (Bioc 1.0);

da Nettuno l’Itsset Emanuela Loi (Easy Nettuno); da Monterotondo l’Iis Piazza della Resistenza (Robocar); da Rieti: l’Iis Rosatelli (Mixtap) e l’Ipsseoa Costaggini (Justreate); da Montefiascone l’Iiss Dalla Chiesa (Ves); da Viterbo il liceo Paolo Ruffini (Sportello Amico); da Latina i licei scientifici Grassi (Research in Action) e Meucci (Geometria 2.0); da Frosinone l’Iis Pontecorvo (La matematica come lingua) e l’Iis Bragaglia (Radio Mia).

La premiazione sarà in diretta e all’interno dell’evento Futura Roma: un più ampio percorso progettuale nato dal confronto e attività di co-progettazione della Direzione Generale per l’Innovazione Digitale del Miur allo scopo di incoraggiare studenti, docenti e innovatori della scuola italiana ad essere cittadini consapevoli e partecipativi, di promuovere il talento, le competenze tecniche e tecnologiche e di sviluppare iniziative e momenti di confronto a livello locale, nazionale ed internazionale.

La finalità principale è la diffusione della cultura e delle buone pratiche nella scuola italiana in modo da incrementare gli impatti positivi delle azioni messe in atto dalle singole scuole per stimolare il senso di intraprendenza dei propri studenti.